STUDIO UNO

NOTIZIE SPORT NAZIONALI

HOME PAGE I
70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: Bergamo e Modena vincono e tallonano la leader Novara. Conegliano e Busto, è riscatto

Tutti in fila indiana. Sette squadre in sette punti al termine della 5^ giornata del 70° Campionato di Serie A1 Femminile, la Master Group Sport Volley Cup. Dietro alla Igor Gorgonzola Novara, leader della classifica con 14 punti e unica imbattuta del torneo, la coda di pretendenti alle primissime posizioni si allunga. La Foppapedretti Bergamo batte con qualche patema la Savino Del Bene Scandicci 3-1 e si conferma al secondo posto con 13, la Liu Jo Modena fa la voce grossa in casa de Il Bisonte Firenze e con il 3-0 si issa al terzo a quota 12. Dietro Casalmaggiore, ecco la Imoco Volley Conegliano, che cancella il passo falso infrasettimanale e supera la Metalleghe Sanitars Montichiari per 3-1, risalendo in quinta posizione. Infine è settima la Unendo Yamamay Busto Arsizio, che si avvicina a Piacenza (6^) in virtù del 3-0 sulla Robur Tiboni Urbino.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO - METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-1 (20-25, 25-13, 25-22, 25-21)
Prima vittoria interna per l'Imoco Volley Conegliano, che battaglia a lungo prima di avere la meglio su una coriacea Metalleghe Sanitars Montichiari. Primo set equilibrato al Palaverde nelle fasi iniziali, deciso dai muri (3) dell'esperta Gioli e dagli errori di Conegliano che lascia via libera a Vindevoghel e compagne (20-25). Nel secondo set l'Imoco, ancora senza capitan Fiorin, prova a prendere in mano subito il risultato (8-4, 11-6) con la turca Neriman Ozsoy in evidenza. Ma è tutta l'Imoco a cambiare registro, e infatti arriva il set dell'1-1 con il nettissimo 25-13 per Barazza e compagne. Nel terzo set parte ancora bene la squadra di casa, di fronte ai suoi 3850 spettatori: 5-0. Ma ancora con il muro e gli attacchi di Vindevoghel la squadra ospite pareggia e addirittura sorpassa (15-16). Si va punto a punto fino alla chiusura che porta la firma di Ozsoy, 3 punti in fila che danno il 25-22 all'Imoco Conegliano che sorpassa 2-1. Grande equilibrio anche nel quarto set, l'Imoco prova a scappare con Ozsoy e Adams (17-14), Metalleghe Sanitars mai doma pareggia a quota 20. Sul più bello, scatto delle trevigiane e 25-21 finale.

"Sesta gara giocata in 18 giorni, non si può sempre essere al massimo e abbiamo patito un po' mercoledì scorso, ma oggi le ragazze sono state brave, una bella reazione e un bel carattere - analizza Nicola Negro, allenatore delle pantere -. Temevamo la battuta di Montichiari, invece abbiamo fatto bene nella fase di cambio palla. Non ci siamo fatti prendere dall'ansia dopo il primo set perso e questo ci ha permesso di portare a casa tre punti importantissimi. Ora comunque dobbiamo pensare subito alla Coppa Cev, mercoledì siamo di nuovo in campo e quindi c'è poco tempo per gioire". L'Imoco, infatti, ospiterà le ucraine del Khimik Yuzhny nel ritorno dei 16esimi di finale di CEV Cup. All'andata le venete si sono imposte per 3-1.

Rossella Olivotto, centrale ospite autrice di 7 punti con 2 muri e 2 ace, prova a spiegare cosa non ha funzionato del tutto tra le bresciane: "Abbiamo iniziato male i set, un peccato, poi abbiamo ripreso il filo del discorso e abbiamo giocato alla pari con Conegliano. Peccato che ci siamo disunite nei finali dei set persi, non siamo state ordinate e abbiamo pagato portando a casa quindi un risultato negativo che secondo me avrebbe potuto invece non essere tale. Ma ci riproveremo sin dal prossimo appuntamento". "Sapevamo sarebbe stata una partita carica di tensione, ma abbiamo giocato punto a punto, abbiamo sfruttato le nostre eccellenze, con 13 muri totali - aggiunge coach Leonardo Barbieri -. Ci è mancata però la giusta lucidità in chiusura dei set, mentre Imoco ha saputo tenere maggiormente la testa in campo nelle fasi finali dei parziali".


FOPPAPEDRETTI BERGAMO - SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-1 (23-25, 25-20, 30-28, 25-21)
Con una prestazione esattamente nelle proprie corde, la Foppapedretti Bergamo supera 3-1 la Savino Del Bene Scandicci e conserva la seconda posizione in classifica a un solo punto dalla vetta occupata dalla Igor Gorgonzola Novara. Le rossoblù vanno sotto, soffrono e rincorrono, salvano set point a ripetizione nel terzo e sorpassano nel rush finale del quarto, ottenendo la piena posta in palio e cogliendo la prima affermazione al PalaNorda. Le ospiti si dimostrano squadra di grande valore tecnico e mentale, per nulla intimidite da un palcoscenico così prestigioso, ma lasciano la Lombardia senza punti.

Scandicci parte forte e si porta avanti di un set con i colpi di Vanzurova e Lipicer, che firmano l'allungo decisivo dal 22-22 al 25-23. Nel secondo parziale le rossoblù provano a riprendere in mano il gioco. Ma sul 23-20 la Foppapedretti perde Blagojevic: una distorsione alla caviglia destra la costringe a lasciare il campo in barella. Dentro la giovane Mambelli. Il terzo set è da brividi, con un finale che fa esplodere il PalaNorda. Sotto 22-24, entra Celeste Plak: i suoi attacchi, quelli di Sylla e un muro a testa per Paggi e Melandri scatenano un entusiasmo irrefrenabile in una girandola di palle set annullate su entrambi i fronti. E alla fine la spuntano le rossoblù 30-28. La Savino Del Bene, perduta una grande occasione, non si perde d'animo e avanza 10-5 nel quarto. Un turno in battuta di Sylla guida la rimonta. Sul 16-19 rientrano Radecka e Plak, l'olandese è calda e va a segno immediatamente. Parità e sorpasso, fino al 25-21 finale.


IL BISONTE FIRENZE - LIU JO MODENA 0-3 (21-25, 21-25, 17-25)
La Liu Jo Modena coglie a Firenze la terza vittoria consecutiva e torna a occupare la terza posizione in classifica. Al Mandela Forum, le bianconere di Alessandro Beltrami dominano la scena e superano per 3-0 Il Bisonte, a cui ancora sfugge l'appuntamento con il primo successo in Serie A1. E' ancora Samanta Fabris la realizzatrice più prolifica delle ospiti con 19 punti. Ma è tutto il collettivo, bene orchestrato da Giulia Rondon, a dare risposte confortanti per il giovane coach in termini di autorevolezza e capacità di gestire al meglio i momenti più caldi del match. Le padrone di casa, infatti, sia nel primo che nel secondo parziale, restano attaccante nel punteggio rispettivamente fino al 19-19 e al 18-19. Poi l'accelerazione modenese, fatta di muri più invadenti (11 alla fine) e contrattacchi più efficaci.

Sul fronte toscano, Francesca Vannini può cogliere aspetti positivi sul piano dell'intensità e dell'impegno, in attesa di accumulare qualche punto in più con avversari più alla propria portata come Forlì e Montichiari. Unica nota negativa, l'uscita dal campo di Liliom per uno scontro di gioco: l'ungherese è stata portata all'ospedale di Ponte a Niccheri per precauzione, per un colpo subito alla testa.

"Sicuramente questi sono tre punti importanti per darci una bella spinta in vista dei prossimi incontri - racconta Samanta Fabris -. Altrettanto sicuramente non è stata una delle nostre prestazioni migliori, abbiamo commesso qualche errore, ma quando ci siamo trovati alla pari abbiamo spinto e come detto sono arrivati questi tre punti molto importanti. Loro hanno difeso tanto, i nostri errori ci hanno messo un po' in difficoltà, ma nei momenti importanti abbiamo mantenuto la tranquillità e bene così”.

Battesimo televisivo, nel prossimo weekend, per la Liu Jo: sabato 29 novembre, in diretta alle 20.30 su Rai Sport 1, Piccinini e compagne affronteranno in trasferta la Robur Tiboni Urbino.


UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - ROBUR TIBONI URBINO 3-0 (25-19, 25-20, 25-14)
La Unendo Yamamay Busto Arsizio ritrova il successo in Campionato dopo due sconfitte consecutive, imponendosi per 3-0 sulla Robur Tiboni Urbino davanti a 3200 spettatori. Le farfalle di Carlo Parisi, di ritorno al PalaYamamay dopo lo 0-3 patito contro Novara, si sbarazzano delle feltresche con una prestazione convincente, in cui brilla Valentina Diouf, in campo per tutta la partita dopo i fastidi al ginocchio che ne avevano limitato l'impiego nelle ultime uscite. L'opposta della Nazionale totalizza 18 punti con il 42% offensivo e si scatena soprattutto nel primo set. Dal secondo, in cui le ospiti avevano incamerato un discreto vantaggio grazie ai buoni spunti di Leggs e Spelman, Wolosz trova sempre buone uscite alle proprie idee di gioco coinvolgendo maggiormente Havelkova (15 punti con 3 muri) e Lyubushkina.

Soddisfatto Carlo Parisi: "Dovevamo approfittare di questa partita per riprendere la corsa e per ritrovare un po' di fiducia nel nostro campo. E' andata bene: nonostante un primo set un po' faticoso poi la squadra è sempre riuscita a trovare il modo di risolvere a proprio vantaggio le situazioni di gioco. In attacco è andata bene anche Marcon che aveva faticato un pochino nelle ultime uscite". Le biancorosse partiranno ora alla volta di Mosca per affrontare la Dinamo di Goncharova nella 2^ giornata delle Pool eliminatorie di CEV Champions League.

Stefano Micoli prova a capire le ragioni del ko: "Abbiamo peccato molto in ricezione, ma anche al servizio: non le abbiamo impensierite in seconda linea e le loro attaccanti di livello mondiale di hanno colpito. Lyubushkina ci ha proprio devastati con la sua fast". La Robur Tiboni non ottiene dunque alcun punto dalla doppia trasferta in quattro giorni ed è attesa ora dall'impegno interno con Modena, tra le squadre più in forma di tutto il torneo.


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 5^ giornata
Nordmeccanica Rebecchi Piacenza - Igor Gorgonzola Novara 1-3 (20-25, 17-25, 25-19, 20-25)
Imoco Volley Conegliano - Metalleghe Sanitars Montichiari 3-1 (20-25, 25-13, 25-22, 25-21)
Foppapedretti Bergamo - Savino del Bene Scandicci 3-1 (23-25, 25-20, 30-28, 25-21)
Il Bisonte Firenze - Liu Jo Modena 0-3 (21-25, 21-25, 17-25)
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Robur Tiboni Volley Urbino 3-0 (25-19, 25-20, 25-14)
Volley 2002 Forlì - Pomì Casalmaggiore 0-3 (24-26, 14-25, 22-25)


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: la classifica
Igor Gorgonzola Novara 14, Foppapedretti Bergamo 13, Liu Jo Modena 12, Pomì Casalmaggiore 11, Imoco Volley Conegliano 10, Nordmeccanica Rebecchi Piacenza 9, Unendo Yamamay Busto Arsizio 8, Metalleghe Sanitars Montichiari 5, Savino Del Bene Scandicci 4, Volley 2002 Forlì 3, Il Bisonte Firenze 1, Robur Tiboni Volley Urbino 0.


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: i tabellini
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA - IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3 (20-25, 17-25, 25-19, 20-25)
NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano, Dirickx 4, Van Hecke 18, Carocci (L), Di Iulio 13, Borgogno 6, Angeloni, Wilson 7, Caracuta. Non entrate Brussa, Poggi. All. Chiappini.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Partenio 2, Klineman 15, Guiggi 10, Chirichella 9, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 11, Barun 28, Zanette. Non entrate Kim, Bonifacio. All. Pedullà.
ARBITRI: Tanasi, Gnani.
NOTE - Spettatori 2900, incasso 16000, durata set: 26', 25', 29', 27'; tot: 107'.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO - METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-1 (20-25, 25-13, 25-22, 25-21)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 5, Vasilantonaki, Adams 15, Arimattei 5, De Gennaro (L), Ozsoy 27, Nikolova 14, Nicoletti 2, Barcellini 3, Barazza 6. Non entrate Furlan, Boscoscuro, Katic. All. Negro.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Dalia 3, Brinker 9, Tomsia 12, Ghilardi (L), Alberti, Mingardi, Saccomani, Olivotto 7, Zampedri, Vindevoghel 10, Gioli 12. Non entrate Milani. All. Barbieri.
ARBITRI: Puletti, Saltalippi.
NOTE - Spettatori 3900, durata set: 25', 22', 28', 27'; tot: 102'.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO - SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-1 (23-25, 25-20, 30-28, 25-21)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Loda 15, Paggi 3, Blagojevic 6, Merlo (L), Melandri 7, Radecka Sadurek 2, Plak 15, Mambelli 6, Sylla 19, Tasca. Non entrate Deesing. All. Lavarini.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Perinelli, Stufi 9, Garzaro 5, Lipicer Samec 12, Lussana (L), Astarita 1, Ruzzini (L), Muresan 10, Vanzurova 26, Menghi, Vincourova 4. Non entrate Scacchetti. All. Bellano.
ARBITRI: Sessolo, Pozzato.
NOTE - Spettatori 1400, durata set: 28', 28', 33', 27'; tot: 116'.

IL BISONTE FIRENZE - LIU JO MODENA 0-3 (21-25, 21-25, 17-25)
IL BISONTE FIRENZE: Petrucci 4, Liliom 7, Turlea 9, Negrini 6, Parrocchiale (L), Pietrelli, Calloni 9, Bertone 3, Vingaretti. Non entrate Mastrodicasa, Poggi, Pascucci, Savelli. All. Vannini.
LIU JO MODENA: Rousseaux 10, Heyrman 8, Folie 10, Arcangeli (L), Piccinini 15, Fabris 19, Maruotti, Rondon 4, Ikic. Non entrate Kostic, Petrachi, Muri, Crisanti. All. Beltrami.
ARBITRI: Feriozzi, Pasquali.
NOTE - Spettatori 2200, durata set: 24', 24', 25'; tot: 73'.

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - ROBUR TIBONI VOLLEY URBINO 3-0 (25-19, 25-20, 25-14)
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 9, Rania, Michel 1, Leonardi (L), Marcon 11, Perry 1, Diouf 18, Wolosz 1, Havelkova 15, Pisani 4. Non entrate Degradi, Camera. All. Parisi.
ROBUR TIBONI VOLLEY URBINO: Zecchin, Agostinetto 1, Bruno (L), Richey, Fresco 3, Santini 4, Lestini 7, Walker 5, Spelman 8, Leggs 10. Non entrate Vujko, Giacomel. All. Micoli.
ARBITRI: Ravallese, Gasparro.
NOTE - Spettatori 3100, durata set: 27', 25', 22'; tot: 74'.

VOLLEY 2002 FORLì - POMì CASALMAGGIORE 0-3 (24-26, 14-25, 22-25)
VOLLEY 2002 FORLì: Lancellotti, Stoltenborg 1, Ventura 7, Nazarenko 2, Guasti, Segalina 1, Cardullo (L), Neriotti 2, Aguero 5, Koleva 17. Non entrate Rossi, Ferrara, Prsa. All. Marone.
POMì CASALMAGGIORE: Ortolani 6, Skorupa, Bianchini 8, Sirressi (L), Gennari, Gibbemeyer 10, Agrifoglio, Stevanovic 18, Tirozzi 18. Non entrate Quiligotti, Klimovich, Zago. All. Mazzanti.
ARBITRI: Cappelletti, Turtù.
NOTE - Spettatori 800, durata set: 29', 25', 28'; tot: 82'.


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (domenica 30 novembre, ore 18.00)
Foppapedretti Bergamo - Nordmeccanica Rebecchi Piacenza DIRETTA SPORTUBE
Savino Del Bene Scandicci - Imoco Volley Conegliano
Metalleghe Sanitars Montichiari - Igor Gorgonzola Novara
Robur Tiboni Urbino - Liu Jo Modena sabato 29 novembre, ore 20.30 DIRETTA RAI SPORT 1
Pomì Casalmaggiore - Unendo Yamamay Busto Arsizio
Volley 2002 Forlì - Il Bisonte Firenze sabato 29 novembre, ore 20.30



 
70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: Bolzano fa poker, Monza passa a Soverato. Vicenza batte Filottrano nel match che sarà trasmesso martedì su Rai Sport 2

C'è ancora la Volksbank Sudtirol Bolzano al primo posto solitario della classifica della Master Group Sport Volley Cup di Serie A2 Femminile. Le altoatesine cedono il primo set del torneo ma si impongono per 3-1 sul campo della Volalto Caserta, che da par suo produce il primo squillo dopo tre sconfitte per 0-3, e mantengono la testa a punteggio pieno. Una partita combattuta, in cui le due bocche da fuoco di casa Soraia e Percan affondano colpi in sequenza, mentre Repice e Bacchi trasformano con estrema lucidità i punti importanti. "Siamo stati bravi a ritrovare la lucidità dopo aver perso il secondo set, cominciando a giocare bene a muro e ritrovare quella difesa che finora è stata la nostra arma vincente - sottolinea il coach di Bolzano, Stefano Bonafede -. Mi è piaciuto come sempre il gruppo, perché chi mette giù i palloni evidentemente è stato supportato dalle compagne che hanno ricevuto, difeso e costruito".

Al secondo posto, a -2 dalla vetta, c'è la Saugella Team Monza vittoriosa sul Volley Soverato per 3-1. Come accadde due volte nei Play Off Promozione della scorsa stagione, le brianzole tornano dalla Calabria con il sorriso. Al PalaScoppa grande agonismo, la spuntano le ospiti con una sontuosa Matuszkova Rossi, autrice di 29 punti, mentre alle cavallucce marine non bastano i 19 punti di Minati e i 6 muri di Frigo. "E' stata una vittoria molto importante, arrivata soprattutto per merito del gruppo - afferma Serena Moneta, banda della Saugella -. Siamo state brave a rimanere coese per tutta la durata del match. Dopo due primi set giocati molto bene, abbiamo concesso qualcosa nel terzo. Poi nel quarto parziale è uscita tutta la nostra determinazione che ci ha permesso di portare a casa i tre punti e la terza vittoria consecutiva".

Terzo posto, con una gara in meno, per la sempre più sorprendente Delta Informatica Trentino: la neopromossa rifila un 3-1 alla Bakery Piacenza e conserva l'imbattibilità stagionale. Marchioron è ancora la migliore marcatrice e con 21 punti sfianca la resistenza delle volitive avversarie. "Sicuramente siamo molto soddisfatti - esordisce Marco Gazzotti, tecnico di Trentino -. Finora nessuno ci ha mai regalato nulla, e Piacenza oggi lo ha dimostrato, difendendo alla morte ogni pallone e provando a metterci in difficoltà. Però le ragazze sono state eccezionali. Ci godiamo il momento perché ce lo meritiamo, consapevoli però che il Campionato è ancora lungo e difficile: dobbiamo continuare a mantenere alta la concentrazione". "Non abbiamo fatto una cattiva partita - replica Andrea Pistola, coach Bakery -: ci è mancata sicuramente la fase offensiva nel mettere giù i palloni. Per ripartire dobbiamo lavorare duramente e speriamo di poter recuperare le giocatrici che ora sono infortunate o non al 100%".

Colpo a sensazione della Entu Olbia, capace di sconfiggere in Sardegna la Beng Rovigo per 3-2 e di lasciarsi alle spalle la zona retrocessione. Top scorer di giornata una scatenata Eleni Kiosi con bel 27 punti all’attivo, a cui si aggiungono i 20 di Maria Segura. Tra le giallonere Costanza Manfredini ne mette insieme 17. Stefano Ferrari, coach rodigino, commenta a caldo: "Che fosse difficile lo sapevamo dal principio, non è stata una giornata felice in attacco per noi con percentuali più basse rispetto alla nostra media. Siamo stati troppo morbidi in battuta con 11 errori, sono sicuro che nel corso del campionato potremo raccogliere qualcosa di più da questo fondamentale".

Torna al successo, infine, l'Obiettivo Risarcimento Vicenza, che festeggia in casa della Lardini Filottrano con un eloquente 3-0. "Si sono visti i frutti della buona settimana di lavoro in palestra – commenta il secondo allenatore delle vicentine Adriano Cisotto –. Abbiamo giocato in modo attento e applicato gli accorgimenti tattici studiati". Smirnova chiude con 18 punti, 14 per Kapturska. Le marchigiane ingoiano il boccone amaro: "Questa sera si è vista una differenza importante tra le due squadre, ma non credo sia quella reale - sostiene coach Paniconi -. Il fatto è che siamo abituati a mostrare qualcosa di più concreto e invece stasera troppe cose insieme non hanno funzionato, tra l’altro contro un Vicenza ben attrezzato. L'approccio? Forse c’è ancora un fattore emotivo che ci frena in avvio, il problema è che a rincorrere si fatica di più".


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: i risultati della 5^ giornata
Volley Soverato - Saugella Team Monza 1-3 (19-25, 27-29, 25-23, 21-25)
Entu Olbia - Beng Rovigo 3-2 (23-25, 25-16, 23-25, 25-20, 15-9)
Volalto Caserta - Volksbank Sudtirol Bolzano 1-3 (19-25, 25-21, 17-25, 20-25)
Lardini Filottrano - Obiettivo Risarcimento Vicenza 0-3 (15-25, 17-25, 22-25) differita RAI SPORT 2, martedì 25 novembre ore 22.30
Club Italia - Corpora Aversa 2-3 (23-25, 25-16, 25-21, 25-27, 5-15)
Delta Informatica Trentino - Bakery Piacenza 3-1 (25-17, 23-25, 25-19, 25-16)
Riposa: Riso Scotti Pavia


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica
Volksbank Sudtirol Bolzano 12, Saugella Team Monza 10, Delta Informatica Trentino 8, Beng Rovigo 8, Riso Scotti Pavia 7, Obiettivo Risarcimento Vicenza 6, Volley Soverato 5, Entu Olbia 4, Corpora Aversa 4, Lardini Filottrano 3, Club Italia 3, Bakery Piacenza 2, Volalto Caserta 0.


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: i tabellini
VOLLEY SOVERATO - SAUGELLA TEAM MONZA 1-3 (19-25, 27-29, 25-23, 21-25)
VOLLEY SOVERATO: Paris (L), Travaglini 10, Roani 1, Aluigi 17, Bertone, Minati 19, Gili 2, Frigo 13, Burduja, Smutna 3. Non entrate Bacciottini. All. Chiappafreddo.
SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 1, Balboni 3, Saveriano, Rossi Matuszkova 29, Bonetti 14, Devetag 8, Facchinetti 2, Moneta 12, Bisconti (L). Non entrate Nomikou, Falotico, Coatti. All. Delmati.
ARBITRI: Morgillo, Talento.
NOTE - durata set: 26', 34', 30', 30'; tot: 120'.

ENTU OLBIA - BENG ROVIGO 3-2 (23-25, 25-16, 23-25, 25-20, 15-9)
ENTU OLBIA: Facendola 2, Kiosi 27, Garbet 6, Sintoni 2, Degortes (L), Baldelli 10, Pesce, Rebora 10, Segura 20, Mordecchi. Non entrate Vietri, Panucci. All. Secchi.
BENG ROVIGO: Zardo (L), Guatelli 10, Lotti 7, M'bra 1, Brusegan 11, Musti De Gennaro 14, Crepaldi 5, Pincerato 4, Manfredini 17, Coan 1. Non entrate Milan, Lisandri, Puglisi. All. Ferrari.
ARBITRI: Di Blasi, Bertoletti.
NOTE - durata set: 26', 25', 28', 28', 16'; tot: 123'.

VOLALTO CASERTA - VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO 1-3 (19-25, 25-21, 17-25, 20-25)
VOLALTO CASERTA: Percan 16, Fiore, Martinuzzo 9, Gabbiadini 7, Perata, Barone (L), De Lellis 4, Armonia 1, Rocchi (L), Gagliardi, Torchia 4, Soraia 17. Non entrate Ricciardi. All. Monfreda.
VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Bresciani (L), Bonafini 1, Trevisan 3, Gabrieli 3, Kajalina 12, Lualdi 2, Papa 2, Repice 16, Bacchi 16, Mollers 3. Non entrate Filippin, Bertolini, Porzio, Waldthaler. All. Bonafede.
ARBITRI: Palumbo, Zingaro.
NOTE - durata set: 26', 29', 25', 33'; tot: 113'.

LARDINI FILOTTRANO - OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 0-3 (15-25, 17-25, 22-25)
LARDINI FILOTTRANO: Corazza 11, Stincone 3, Feliziani (L), Baroli, Cavestro 7, Villani 9, Martinelli 2, Malavolta, Rita 5, Argentati 3. Non entrate Carloni, Lupidi. All. Paniconi.
OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Strobbe 8, Lanzini (L), Kapturska 14, Cella 6, Smirnova 18, Pastorello 8, Ghisellini 1. Non entrate Cialfi, Baggi, Fiori, Fronza. All. Rossetto.
ARBITRI: Allegrini, Marotta.
NOTE - durata set: 23', 27', 27'; tot: 77'.

CLUB ITALIA - CORPORA AVERSA 2-3 (23-25, 25-16, 25-21, 25-27, 5-15)
CLUB ITALIA: Piani 9, Bartesaghi, Zannoni (L), Spirito (L), D'Odorico 13, Egonu 32, Danesi 8, Guerra 15, Prandi 2, Camperi 1. Non entrate Orro, Mabilo, Berti. All. Mencarelli.
CORPORA AVERSA: Merkova 7, Drozina 6, Ferrara 3, Nardini 14, Donà 9, Dekani 8, Cvetanovic 14, Minervini (L), Giampietri, Lapi 9. Non entrate Focosi, Lucariello, Veglia. All. Della Volpe.
ARBITRI: Pozzi, Giardini.
NOTE - durata set: 27', 23', 23', 28', 11'; tot: 112'.

DELTA INFORMATICA TRENTINO - BAKERY PIACENZA 3-1 (25-17, 23-25, 25-19, 25-16)
DELTA INFORMATICA TRENTINO: Cardani (L), Marchioron 21, Morolli, Fondriest 6, Paoloni, Candi 12, Demichelis 3, Martini 10, Lamprinidou 2, Bezarevic 19. Non entrate Pucnik, Pirv, Candio. All. Gazzotti.
BAKERY PIACENZA: Viganò 1, Fiesoli 12, Cecchetto (L), Giuliodori 12, Do Carmo Braga 7, Saguatti 6, Cambi 1, Fava, Moretto 8, Ferretti 8. Non entrate Rocca, Gioia. All. Pistola.
ARBITRI: Piubelli, Pecoraro.
NOTE - durata set: 24', 28', 27', 24'; tot: 103'.


70° Campionato Master Group Sport Volley Cup A2: il prossimo turno (domenica 30 novembre, ore 18.00)
Riso Scotti Pavia - Volley Soverato
Saugella Team Monza - Lardini Filottrano
Beng Rovigo - Volalto Caserta
Obiettivo Risarcimento Vicenza - Club Italia
Bakery Piacenza - Corpora Aversa sabato 29 novembre, ore 20.30
Entu Olbia - Delta Informatica Trentino DIFFERITA RAI SPORT 2, martedì 2 dicembre ore 22.30
Riposa: Volksbank Sudtirol Bolzano

  
 

 

HOME PAGE